LA PASSIONE PER IL VINO È UN RESPIRO ANTICO

Una cantina cooperativa tecnologicamente all’avanguardia, perfettamente radicata nel territorio, che sa trarre dalla propria storia una rinnovata fiducia nel futuro. La Cavim è questo. Perché in Cavim, la passione per il vino è un respiro antico.
Nata nel 1992 dalla fusione della Cantina Sociale di Sasso Morelli e della Cantina Sociale San Biagio di Castel Guelfo, oggi la Cavim riunisce il ricco patrimonio di esperienza accumulata dalle aziende di origine, potendo contare su una storia in un certo senso secolare, se si sommano gli oltre cinquant’anni dell’una ed i poco meno di cinquanta dell’altra cantina.
Un’esperienza maturata nella gestione di risorse vitivinicole importanti, poste in un territorio tradizionalmente vocato come quello di Imola e dei Comuni del Circondario Imolese.
Da questo radicamento quasi secolare – i cinquant’anni di viticultura delle due cantina di origine – trae linfa la fiducia che ha portato Cavim a realizzare il nuovo stabilimento, completato nel giugno 2006.

Cavim Imola - Stabilimento

Costruito a partire dal 2004, il nuovo stabilimento sorge dietro la struttura storica della cantina, su una superficie complessiva di 6 mila metri quadri coperti oltre ai 3 mila già esistenti. Qui sono state unificate in una sola struttura il conferimento delle uve e la produzione di vino, che in precedenza avvenivano contemporaneamente sia nello stabilimento di Sasso Morelli che in quello di Castel Guelfo. La nuova struttura vinifica mediamente circa 250 mila quintali di uva, con una potenzialità massima di 300 mila quintali (potenziando i macchinari per la lavorazione delle uve e qualche vasca di stoccaggio).

Cavim Imola - Silos

Il nuovo stabilimento di Sasso Morelli si caratterizza anche per la forte innovazione.

È infatti dotato di tecnologie di lavorazione e vinificazione all’avanguardia, a cominciare dalle vasche per la prima pigiatura, già predisposte per ricevere le uve dalla vendemmia meccanizzata, proseguendo con l’utilizzo di presse soffici. Tutti i processi avvengono a temperatura controllata, utilizzando la macerazione carbonica e la criomacerazione, per conservare ed esaltare le
caratteristiche organolettiche delle varie tipologie di prodotto, a cominciare dai profumi, garantendo una qualità più elevata.
Sono state realizzate, infine, tre specifiche linee di vinificazione per i bianchi ed una per i rossi.

CANTINA SOCIALE DI SASSO MORELLI

Cavim Imola - Entrata Palazzina

Il 4 Settembre 1951 nove agricoltori della zona imolese fondarono la Cantina Sociale Cooperativa di Sasso Morelli, acquistando una struttura esistente dei primi del ‘900, che già contava una capacità produttiva di circa 6.500 ettolitri. Fin dal primo anno di attività, i conferimenti da parte dei produttori aumentarono, tanto che nel 1958 avevano raggiunto i 27 mila quintali ed i soci erano 52, presenti nei vari comuni dell’area imolese. Venne pertanto ampliata la struttura e dotata di vasche in cemento armato, portandola ad una capacità di 23.500 ettolitri.
La serietà, l’affidabilità e i successi in campo commerciale della Cantina Sociale hanno portato negli anni al continuo aumento del numero dei soci e delle quantità conferite, arrivando ad una capacità produttiva di 120 mila ettolitri, prima della fusione del 1992 che ha dato vita a Cavim.

CANTINA SOCIALE SAN BIAGIO

La cantina Cooperativa San Biagio è stata costituita il 16 gennaio 1961 a Poggio Piccolo, in comune di Castel Guelfo, allo scopo di consentire ai viticoltori associati di avviare la commercializzazione diretta del vino prodotto.
La Cantina Sociale San Biagio poteva contare su patrimonio vitivinicolo diffuso nella fertile area pedecollinare che spazia dalla prime colline di Castel San Pietro Terme, Ozzano Emilia e Dozza fino alla pianura di Castel Guelfo e Medicina.
Da subito la Cantina Sociale si è adoperata per la ristrutturazione dei vigneti, al fine di una maggiore razionalizzazione degli impianti con scelta di varietà ad alta selezione clonale.
Il numero dei soci e della quantità conferita è andata progressivamente aumentando nel corso degli anni, fino a diventare punto di riferimento di una vasta area.

Cavim Imola - Botti Vino Legno

BASE SOCIALE E SUPERFICIE VITATA OGGI

Il cuore di Cavim sono loro, i 350 soci conferenti che costituiscono la base sociale e coltivano circa 1.200 ettari di vigneti posti sia nella zona pedecollinare dei Comuni di Imola, Dozza e Castel San Pietro sia in quella di pianura dei Comuni di Castel Guelfo, Medicina e Imola.
Si tratta di un territorio storicamente vocato alla viticoltura, da cui Cavim ricava i vini di qualità a denominazione di origine controllata: le Doc Romagna con il Sangiovese, il Trebbiano e l’Albana; la Doc Colli di Imola con Chardonnay; la Doc Pignoletto, Reno Doc Montuni, Merlot, Cabernet Sauvignon e Barbera. A fianco di queste produzioni, Cavim propone da anni la vendita al dettaglio di vino sfuso e in bottiglia. Inoltre, di recente ha messo a punto anche prodotti in grado di rivolgersi a nuove esigenze di consumo come quelle del vino in fusti, per la vendita alla spina, sempre caratterizzati da un ottimo rapporto qualità prezzo.
Nel complesso, la gamma di vini in bottiglia è ampia e spazia dallo Spumante Brut, metodo charmat, al Romagna Doc Sangiovese, passando per la Doc Colli di Imola Chardonnay, dal Doc Pignoletto Lutio fino ai due vini di punta della cantina, il Romagna Doc Sangiovese Superiore e il Doc Pignoletto fermo, inoltre ci sono anche Barbera Rubicone Igt frizzante e il Trebbiano Rubicone lgt frizzante.

gallery
gallery
gallery

RISTRUTTURATO LO STABILIMENTO STORICO E LA PALAZZINA UFFICI

Contemporaneamente alla costruzione del nuovo stabilimento, sempre nel 2004 Cavim ha proceduto alla completa ristrutturazione di quello storico e della palazzina uffici, entrambi di inizio ‘900.
Lo stabilimento storico è destinato allo stoccaggio del vino, con il ritorno 
all’utilizzo delle originarie vasche in cemento armato, smaltate con prodotti
alimentari che garantiscono una conservazione ottimale del prodotto nel periodo estivo, prima dell’imbottigliamento.
Qui ha sede anche il punto vendita al dettaglio, completamente ristrutturato. La palazzina uffici ospita uffici direzionali, le sale degustazione e le cantine dedicate alla barrique per l’affinamento dei vini bianchi e l’invecchiamento dei vini rossi.
In particolare, le sale degustazioni sono attrezzate per corsi, assaggi e degustazioni guidate per presentare i vini e valorizzarli negli abbinamenti enogastronomici.

gallery
gallery
gallery

La Nostra Selezione di Vini