Cavim - Viticoltori Imolesi

Dagli anni '50 ad oggi

Nel 1992 nasce Cavim poggiando le fondamenta sulla storia di due storiche cantine, nate in un periodo di rinascita e costruzione economica.


Era il 4 settembre 1951 quando nove agricoltori del territorio imolese acquistarono una cantina inizio ‘900 che al tempo produceva circa 6.500 ettolitri di vino, e fondarono la Cantina Sociale di Sasso Morelli.

 

Il coinvolgimento dei produttori a conferire le proprie uve fu tale che in pochi anni la Cantina era rappresentata da 52 soci e raggiunse i 27 mila quintali di uva.

 

Il successo della cantina rafforzato dalla fiducia e affidabilità, portò ad un ampliamento della struttura e fu continuo l’aumento dei soci e delle quantità conferite.

 

Numeri dell'Azienda

0
Quintali di Uva
0
Numero dei soci
0
Ettari di Vigna
0
Bottiglie prodotte/Anno

Fusione di due eccellenze

La cantina Cooperativa San Biagio invece nasce il 16 gennaio 1961 a Poggio Piccolo, comune di Castel Guelfo.

 

La cantina San Biagio, fondata sul patrimonio vitivinicolo tipico dell’area pedecollinare, che si estende tra Castel San Pietro Terme, Ozzano Emilia, Dozza e delle aree di Castel Guelfo e Medicina; aveva con lo scopo di avviare la commercializzazione diretta del vino prodotto dai soci.

 

I percorsi e l’esperienze si sono intrecciate come un traliccio di vite portando lavoro e riconoscimenti a un territorio così ricco, motivando l’intento di continuare a crescere nella fusione della Cantina Sociale di Sasso Morelli e la Cantina Cooperativa di San Biagio:

 

era il 1992 e nasceva CAVIM Imola.

0